INIZIO DELL'AMORE SPICCIOLO D'AUTUNNO

“Ma che ci fa in una libreria”. Tra tanti pensieri fu il primo, o almeno il primo razionale. L’istinto aveva già agito, a dire il vero per tutti e due,  in cerca di una via di fuga. Non era stato possibile. Si erano trovati di fronte e qualcosa bisognava pur fare, o dire. Ignorarsi era ridicolo almeno quanto profondersi in saluti commossi. Un fastidio dal quale uscire vivi al più presto possibile.  I decenni mandano in prescrizione sentimenti e rancori, ma la prescrizione non cancella i fatti e l’essere stati insieme per tanto tempo tanto tempo prima era un fatto. Quindi ora quel fatto andava affrontato in maniera brillante. “Oh! Ciao”, “Ah! Ciao”. “Come stai?” domanda inutile nel senso che l’incontro sapeva di inutile. “Bene! Grazie e tu?”. Bacetti sulla guancia, mezzo abbraccio. “Ti trovo in forma” e mica si può dire che sei bellissima. E lei capì perfettamente il senso e di rimando: “Com’è da queste parti?”. “Dovevo comprare una Smart box”. Ah, ecco, un libro sembrava esagerato. Vabbè che si può cambiare, però. Si sentì rassicurata dall’acquisto della Smart box. Sì, decisamente aveva di fronte la stessa persona.

IL PATTO DI MISAMBOR

     IL PATTO DI MISAMBOR

Pianeta Terra, anno 12065. Dopo millenni di battaglie tra tecnologici, ambientalisti e religiosi viene firmato il Patto di Misambor grazie al quale l’uomo dovrebbe vivere felice e in pace per l’eternità. Infatti per i primi secoli le cose vanno esattamente così. Ma “eternità” è parola grossa da digerire: per questo motivo nel Patto di Misambor vengono inserite due clausole: la prima, richiesta dagli ambientalisti, esige che comunque sia previsto un ciclo nascita-crescita-maturità-vecchiaia. La seconda, richiesta dai religiosi e ben più complessa, sancisce la possibilità della morte. Qualunque essere umano muore nel momento in cui sulla terra nessuno gli vuole più bene.

Non c’è neanche uno straccio di astronave in questo romanzo ambientato tra diecimila anni, né si va a passeggio tra le stelle e tantomeno tra le scimmie. In fondo l’umanità riesce sempre a superare se stessa.

 

Autore: Maria Corsetti

Titolo: Il Patto di Misambor

Editore: Falco Editore

Anno di pubblicazione: 2012

Pagine: 112

Prezzo: 10 euro

Copertina di Lorenzo Moriconi

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Maria Corsetti 04100 LATINA