Natale 2015

L'ANGELO DI NATALE

Nella notte argentata vola lucente

un angelo bianco. Come un fiocco silente

scende dal cielo, da una scala di stelle,

candido e puro, tra le campanelle

che in ogni casa suonan gioiose

per rendere tutte queste ore preziose

 

Sono giorni accoglienti, di grande armonia

da passare insieme con amore e allegria

Sono giorni questi in cui tutto è speciale

e un angelo bianco annuncia “È Natale!”

Natale 2014

LA RENNA PIU' GRANDE

Babbo Natale prepara la slitta:

può volare, senza motore e senza marmitta!

 

Riempie il sacco, striglia le renne

Volano anche loro, ma non hanno le penne

 

La renna più grande ha il naso rosso

Corre nel cielo a più non posso

 

Per consegnare a tutti i bambini

Pacchi, pacchetti e regalini

 

Con una pioggia di caramelle

In questa notte piena di stelle

 

Brilla anche la stella cometa

Che i nostri cuori riscalda ed allieta

 

Natale 2013

 

È ARRIVATO BABBO NATALE

 

Zitto zitto un vecchietto

Nella notte è arrivato

È passato sopra al tetto

E dal camino si è calato

 

Ha la barba tutta bianca

Il vestito invece è rosso

Di portare mai si stanca

Un saccone bello grosso

 

Cerca gli alberi addobbati

Nelle case dei bambini

Mentre sono addormentati

Lascia tanti pacchettini

 

Vola in cielo con la slitta

Con le renne e senza ali

Sento un rumore su in soffitta

È Babbo Natale che porta i regali

Natale 2012

 

 

L’ALBERO DI NATALE

 

Ho visto oggi

Un albero strano

Non c'è mica frutta

Sopra il suo ramo

 

Ma tante palline

Ben colorate

E ce ne sono

Anche dorate

 

Poi mille luci

Come son belle

Sembrano un cielo

pieno di stelle

 

Sì, le stelline

D'oro splendenti

Riempion di gioia

I nostri momenti

 

Come di neve

Bianchi fiocchetti

Spruzzati d'argento

Tutti perfetti

 

E per finire

In alto il puntale

Ora ho capito

È un albero di Natale!


Commenti

Inserisci il codice
* Campi obbligatori
Attenzione: tieni presente che i contenuti di questo modulo non sono criptati
Non sono ancora stati effettuati inserimenti.

IL PATTO DI MISAMBOR

     IL PATTO DI MISAMBOR

Pianeta Terra, anno 12065. Dopo millenni di battaglie tra tecnologici, ambientalisti e religiosi viene firmato il Patto di Misambor grazie al quale l’uomo dovrebbe vivere felice e in pace per l’eternità. Infatti per i primi secoli le cose vanno esattamente così. Ma “eternità” è parola grossa da digerire: per questo motivo nel Patto di Misambor vengono inserite due clausole: la prima, richiesta dagli ambientalisti, esige che comunque sia previsto un ciclo nascita-crescita-maturità-vecchiaia. La seconda, richiesta dai religiosi e ben più complessa, sancisce la possibilità della morte. Qualunque essere umano muore nel momento in cui sulla terra nessuno gli vuole più bene.

Non c’è neanche uno straccio di astronave in questo romanzo ambientato tra diecimila anni, né si va a passeggio tra le stelle e tantomeno tra le scimmie. In fondo l’umanità riesce sempre a superare se stessa.

 

Autore: Maria Corsetti

Titolo: Il Patto di Misambor

Editore: Falco Editore

Anno di pubblicazione: 2012

Pagine: 112

Prezzo: 10 euro

Copertina di Lorenzo Moriconi

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Maria Corsetti 04100 LATINA