Festa della mamma 2016

 

 

Il cuore della mamma

 

 

La mamma è un grande cuore

Porto sempre con me il suo tepore

 

Io sono un cuoricino

Dolce come un pasticcino

 

Tra i raggi di sole gioiosa balla

Nel cielo chiaro una farfalla

 

Vola sui fiori per indicare

I più belli da poter disegnare

 

E dire alla mamma con tanto amore:

«Porto sempre con me il tuo tepore»

Festa della mamma 2015

L’ABBRACCIO DELLA MAMMA

 

 

Come un fiore da poco sbocciato

È la mia mamma. Quando mi sveglia

Sento l’odore di un dolce appena sfornato

 

È un cielo sereno, una nuvola bianca

Un sole che splende

Anche quando è tanto stanca

 

Se mangio, se dormo, se gioco, se rido

So che lei c’è

E il suo abbraccio è come un nido

 

Caldo e sicuro, una culla preziosa

In questo giorno che è la tua festa

Voglio dirti, mamma, quanto sei deliziosa!

Festa della mamma 2014

 

 

MAMMA, SEI UNA STELLA LUCENTE

 

La sua voce mi sveglia la mattina

«Su, alzati, vieni di là in cucina

ti aspetta una bella colazione

sono pronte per te tante cose buone»

 

Io sto ancora un altro poco a letto

Lei intanto mi prepara lo zainetto

Mi veste, mi mette il grembiulino

Verso la scuola ci mettiamo in cammino

 

Siamo di nuovo insieme che è sera

Il suo sorriso è una carezza leggera

Parla con me tutta allegra e serena

Mentre sta cucinando la cena

 

Poi che gioia mettersi a tavola

Tutto è come in una dolce favola

E tu sei la fata più splendente

Tu, mamma, sei una stella lucente

 

 

Festa della mamma 2013

 

 

LA MIA MAMMA

 

La mia mamma è sempre con me

Mi sta vicino anche quando non c’è

 

La mattina mi accompagna a scuola

E io di riabbracciarla non vedo l’ora

 

Viene a prendermi, sorride contenta

Torniamo a casa e la cena è pronta

 

Prima però le racconto ogni cosa

Quello che ho fatto e lei ascolta affettuosa

 

Poi ci mettiamo a giocare e a scherzare

Perché mamma tutto quanto sa fare

 

Quando dormo mi guarda felice

Mi bacia e con voce dolce mi dice:

 

«Riposa bene mio grande tesoro

Fai tanti bei sogni, fai sogni d’oro»

 


Commenti

Inserisci il codice
* Campi obbligatori
Attenzione: tieni presente che i contenuti di questo modulo non sono criptati
Non sono ancora stati effettuati inserimenti.

IL PATTO DI MISAMBOR

     IL PATTO DI MISAMBOR

Pianeta Terra, anno 12065. Dopo millenni di battaglie tra tecnologici, ambientalisti e religiosi viene firmato il Patto di Misambor grazie al quale l’uomo dovrebbe vivere felice e in pace per l’eternità. Infatti per i primi secoli le cose vanno esattamente così. Ma “eternità” è parola grossa da digerire: per questo motivo nel Patto di Misambor vengono inserite due clausole: la prima, richiesta dagli ambientalisti, esige che comunque sia previsto un ciclo nascita-crescita-maturità-vecchiaia. La seconda, richiesta dai religiosi e ben più complessa, sancisce la possibilità della morte. Qualunque essere umano muore nel momento in cui sulla terra nessuno gli vuole più bene.

Non c’è neanche uno straccio di astronave in questo romanzo ambientato tra diecimila anni, né si va a passeggio tra le stelle e tantomeno tra le scimmie. In fondo l’umanità riesce sempre a superare se stessa.

 

Autore: Maria Corsetti

Titolo: Il Patto di Misambor

Editore: Falco Editore

Anno di pubblicazione: 2012

Pagine: 112

Prezzo: 10 euro

Copertina di Lorenzo Moriconi

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Maria Corsetti 04100 LATINA