romanzospicciolo
romanzospicciolo

Buongiorno! Possiamo studiare a distanza

Buongiorno!

 

Le lezioni nelle scuole sono sospese, ma noi possiamo studiare anche a distanza.

Lo so, non è come andare a scuola, ma è utile in questi giorni mantenere l’allenamento alla lingua italiana.

Ve lo dico sempre, studiare è come andare in palestra: è necessario essere costanti anche quando gli esercizi sono faticosi. Bisogna fare gli esercizi anche quando sono noiosi.

Si devono fare gli esercizi anche quando ci fanno ridere.

Provo a spegnere la lampada, vediamo se l’effetto è migliore, non tantissimo, forse così.

Voi ridete quando vi dico come si legge, come si pronuncia la lingua italiana e come dovete allenarvi: oggi a casa è una buona occasione per ripetere gli esercizi di lettura.

Ragazze! Ragazzi! Vi vedo, state tutto il giorno con il telefono in mano!

Oggi usiamo il telefono per studiare.

In realtà molti di voi già lo fanno quando usano il traduttore, per vedere il significato di una parola e ascoltare come si pronuncia.

Oggi lavoriamo su questo.

Le vocali A E I O U

Buonasera, eccoci di nuovo insieme!

Mi diverto un po’ con gli effetti speciali perché da voi vorrei un risultato speciale.

In questa lezione parliamo delle vocali:

A – E – I – O – U

Bisogna imparare benissimo il loro suono, la loro pronuncia.

Nella lingua italiana le vocali sono come i pilastri di un ponte.

Vi faccio vedere un bel ponte, siamo a Venezia e questo è il ponte di Rialto.

Le vocali reggono il ponte. Se non diciamo bene le vocali, la lingua italiana crolla. Molti studenti parlano inglese e per loro questi suoni sono un po’ strani.

In italiano la A è sempre A, il suono è sempre A

CASA – BAR - BANANA

La E è sempre E, oppure E’ - Può essere solo questo

PESCE

MELE

ESSERE

La I è sempre I - Può essere solo I

BRIVIDI

MIRTILLI

La O è sempre O, oppure O - Può essere solo questo.

POMODORO

ROSSO

La U è sempre U

UVA

UOVA

UOMO

A – E  I – O – U non si può sbagliare!

Prima di salutarci, per finire guardiamo insieme qualche fotografia e raccontiamo cosa vediamo:

Vediamo un cesto di funghi, raccolti in un bosco e un cigno bianco.

Vediamo un cesto di frutta e un piatto con il cocomero tagliato a fette.

Vediamo un cane bianco, un gatto nero e una rosa rossa.

Lavori casalinghi

Ciao! Come va? Tutto bene?

Oggi vi presento il mio gatto.

Il mio gatto si chiama Biscotto.

Impariamo la lingua italiana insieme a Biscotto.

Oggi parliamo di lavori casalinghi.

·      Fare la lavatrice

·      Stendere i panni

·      Stirare

La lavatrice è un elettrodomestico.

Senza la lavatrice i panni si lavano a mano!

È molto faticoso lavare i panni a mano!

I panni si stendono per farli asciugare.

C’è un elettrodomestico per asciugare i panni?

Sì, si chiama asciugatrice.

I panni si stirano con il ferro da stiro.

Il ferro da stiro è un piccolo elettrodomestico.

C’è un elettrodomestico per lavare, asciugare e stirare i panni?

Sì, ma è molto costoso.

Si può acquistare online.

No, in Italia ancora non si vende nei negozi.

Come funziona questo elettrodomestico?

Funziona con il vapore. Non c’è bisogno né di detersivo, né di ammorbidente.

Elimina tutti gli odori, anche l’odore del fumo.

Lo compro? Costa troppo.

Ora chiedo a Biscotto.

No, Biscotto ha detto che prima devo comprare la lavastoviglie perché non vuole più lavare i piatti.

Le consonanti B e D

Ciao!

Oggi iniziamo con le consonanti.

Nell’altra lezione abbiamo visto le vocali, ripetiamole insieme:  A – E - I – O – U

Sono cinque.

Le consonanti sono di più.

Le studiamo un po’ alla volta.

Oggi iniziamo con la BI e la DI.

La BI si chiama BI, si pronuncia B

Impariamo la consonante B insieme alle vocali A - E – I – O - U

BA – BE – BI – BO - BU

Impariamo qualche parola che inizia con la lettera BI:

BARCA – BANDIERA

BERE - BENZINA

BICCHIERE - BIANCO

BORSA – BOTTIGLIA

BUSTA – BURRO

Per leggere bene dovete fare così!

Attenzione, ve lo dico sempre in classe!

Pronti?

Non ridete troppo!

BAARCAA – BEEREE – BIICCHIIEEREE – BOORSAA – BUUSTAA

Ancora non ci credete? A fine lezione vi faccio sentire una canzone per capire come si fa.

 

Passiamo alla DI

La DI chiama DI, si pronuncia D

Impariamo la consonante DI insieme alle vocali A - E – I – O - U

DA – DE – DI – DO - DU

Impariamo qualche parola che inizia con la lettera Di:

DATTERI – DAVANZALE

DESERTO – DELFINO

DITO – DIECI

DODICI - DORMIRE

DUE - DUBBIO

Per leggere bene dovete fare così…lo so, vi viene da ridere, però proviamoci!

DAATTEERII – DEESEERTOO – DIITOO – DOODIICII - DUUEE

Per leggere bene dovete fare così!

Non ci credete?

 

Ascoltate questa canzone italiana: si chiama Perdere l’amore.

Canta Massimo Ranieri.

 

https://www.youtube.com/results?search_query=perdere+l'amore+testo

 

Prima di collegarvi su You tube vi ricordo, mentre ascoltate,  di fare attenzione alle vocali!

 

Da Latina è tutto, grazie per essere stati con me

PERDERE L'AMORE
TESTO DELLA CANZONE "PERDERE L'AMORE"
PERDERE L'AMORE.pdf
Documento Adobe Acrobat [45.0 KB]

Le consonanti F e L

Buongiorno!

Oggi continuiamo con le consonanti.

 

Nelle altre lezioni abbiamo studiato le vocali, ripetiamole insieme:  A – E - I – O – U

 

E sempre nelle altre lezioni abbiamo iniziato a studiare le consonanti.

Abbiamo studiato due consonanti:

la B, come bocca, e la D, come DENTI

 

Oggi studiamo la EFFE e la ELLE

 

La EFFE si chiama EFFE, si pronuncia F

Impariamo la consonante EFFE insieme alle vocali A - E – I – O - U

FA – FE – FI – FO – FU

 

Impariamo qualche parola che inizia con la lettera EFFE:

FARINA – FARMACIA

FETTUCCINE - FERMATA

FINOCCHIO – FIORE

FORNO - FORCHETTA

FUNGO – FUMO

 

Per leggere bene dovete fare così:

FAARIINAA – FEETTUUCCIINEE – FIINOOCCHIIOO – FOORNOO – FUUNGOO

Ancora non ci credete? Aspettate, anche oggi ho una canzone per voi, ma la ascoltiamo più tardi!

 

Passiamo alla ELLE

La ELLE chiama ELLE, si pronuncia L

Impariamo la consonante ELLE insieme alle vocali A - E – I – O - U

LA – LE – LI – LO – LU

 

Impariamo qualche parola che inizia con la lettera ELLE:

LAMPADINA – LATTE

LETTO – LENZUOLA

LIBRO – LIMONE

LOCOMOTIVA

LUNA - LUMACA

 

Per leggere bene dovete fare così:

LAAMPAADIINAA  - LEETTOO - LIIBROO -

LOOCOOMOOTIIVAA  -   LUUNAA

 

Non ci credete?

E’ proprio così! Ve lo assicuro!

 

Vi ho promesso una canzone: ecco la canzone di oggi

IO  HO  IN  MENTE TE

Equipe 84

 

https://www.youtube.com/watch?v=3ItrFDHEi9g

 

Prima di collegarvi su You tube vi ricordo, mentre ascoltate, di fare attenzione alle vocali!

 

Da Latina è tutto, grazie per essere stati con me!

IO HO IN MENTE TE
TESTO DELLA CANZONE "IO HO IN MENTE TE"
IO HO IN MENTE TE TESTO.pdf
Documento Adobe Acrobat [36.2 KB]

Le consonanti M e N

Buongiorno!

Oggi continuiamo a studiare le consonanti.

 

Nelle altre lezioni abbiamo studiato le vocali, ripetiamole ancora una volta insieme:  A – E - I – O – U

E sempre nelle altre lezioni abbiamo iniziato a studiare le consonanti.

Abbiamo iniziato con

la B, come bocca, la D, come DENTI

la F, come FACCIA, e la L, come LABBRA

 

Oggi studiamo la EMME e la ENNE

La EMME si chiama EMME, si pronuncia M

Impariamo la consonante EMME

insieme alle vocali A - E – I – O - U

MA – ME – MI – MO – MU

 

Impariamo qualche parola che inizia con la lettera EMME:

MARTELLO - MARE                                 

MELA - METRO

MIELE - MIRTILLI

MOZZARELLA - MOTO

MURO - MUCCA                                   

 

Per leggere bene dovete fare così:

MAARTEELLOO – MEELAA – MIIEELEE – MOOZZAAREELLAA – MUUROO

Vi fa ridere? Lo so, è buffo parlare così, ma per avere un risultato è necessario allenarsi. E’ come andare in palestra!

 

Passiamo alla ENNE

La ENNE chiama ENNE, si pronuncia N

Impariamo la consonante ENNE

insieme alle vocali A - E – I – O - U

NA – NE – NI – NO – NU

 

Impariamo qualche parola che inizia con la lettera ENNE:

NASO - NARICI                 

NERO - NEVE

NIDO    

NOCE – NOVE

NUVOLA - NUTELLA

 

Per leggere bene dovete fare così:

NAASOO  -  NEEROO  -  NIIDOO

NOOCEE - NUUVOOLAA

Non ci credete?

E’ proprio così! Ve lo assicuro!

 

Anche oggi vi propongo una canzone:

Ogni volta

di Vasco Rossi

https://www.youtube.com/watch?v=NCPkPBPVMTw

 

Buon ascolto e fate attenzione alla pronuncia!

E da Latina è tutto, grazie per essere stati con me!

OGNI VOLTA
TESTO DELLA CANZONE "OGNI VOLTA"
OGNI VOLTA.pdf
Documento Adobe Acrobat [39.7 KB]

Le consonanti P e R

Buongiorno!

Continuiamo con lo studio delle consonanti. Sono tante, lo so!

È importante studiare le consonanti, finora abbiamo imparato:
la B, come BOCCA, la D, come DENTI, la F, come FACCIA,
la L, come LABBRA, la M come MANO e la N come NASO
Abbiamo studiato le vocali, ripetiamole ancora una volta insieme: 

A – E - I – O – U
 
Oggi studiamo la PI e la ERRE
 
Iniziamo con la PI.
La PI chiama PI, si pronuncia P.
Impariamo la consonante PI insieme alle vocali A - E – I – O - U
PA – PE – PI – PO – PU
 
Impariamo qualche parola che inizia con la lettera PI:
PANE - PASTA
PERA - PENNA
PIZZA - PIEDI
PORTA - PONTE
PULCINO - PUGNO

 

Per leggere bene dovete fare così:
PAANEE  -  PEERAA  -  PIIZZAA - POORTAA - PUULCIINOO
Dovete fare così, ripetere così, tante volte! Quante volte? Iniziamo con dieci volte! Dai, ci vuole solo qualche minuto!
 
Passiamo alla ERRE.

La ERRE si chiama ERRE, si pronuncia R
Impariamo la consonante ERRE insieme alle vocali

A - E – I – O - U


RA – RE – RI – RO – RU
 
Impariamo qualche parola che inizia con la lettera ERREE:
RAGNO - RASOIO
RETE - REGALO
RISO - RICOTTA
ROSA - ROSSO
RUBINETTO - RUOTA


Per leggere bene dovete fare così:
RAAGNOO – REETEE – RIISOO – ROOSAA - RUUBIINEETTOO
Ricordate? È un allenamento, è come andare in palestra!
 
Anche oggi vi propongo una canzone:
 
Ogni favola è un gioco
 
di Edoardo Bennato

 

https://www.youtube.com/watch?v=NrOKg7vokwk
 
 
Fate attenzione alla pronuncia, ascoltate e poi leggete il testo ad alta voce!
 
E da Latina è tutto, grazie per essere stati con me!

 

OGNI FAVOLA E' UN GIOCO
TESTO DELLA CANZONE "OGNI FAVOLA E' UN GIOCO"
OGNI FAVOLA E' UN GIOCO.pdf
Documento Adobe Acrobat [57.1 KB]

Le consonanti S e T

Buongiorno!

Anche oggi studiamo le consonanti.

Sono tante, lo so! Ma prima o poi finiscono!

 

Vi ricordo che finora abbiamo imparato:

la B, come BOCCA, la D, come DENTI, la F, come FACCIA,

la L, come LABBRA, la M come MANO e la N come NASO, la P come POLSO,

 

la R come….no, qui non c’è niente con la R

no, non c’è niente… non c’è niente con la R

vado in cucina a vedere se trovo qualcosa!

 

Ecco, la R come ROSMARINO o anche RADICCHIO

 

Questo è RADICCHIO BIANCO

E questo è ROSMARINO, molto profumato, per  le zuppe

E questo…ci fate l’insalata

 

Ma adesso andiamo avanti

Abbiamo studiato le vocali, ripetiamole ancora una volta insieme:  A – E - I – O – U

 

E cosa studiamo oggi?

Oggi studiamo la ESSE e la TI

 

Qui dietro c’è il mio gatto

Si chiama Micino

Un po’ grosso, però lo chiamiamo Micino

 

E…abbiamo detto?

Oggi studiamo la ESSE e la TI

 

La ESSE si chiama ESSE, si pronuncia S.

Impariamo la consonante ESSE insieme alle vocali A - E – I – O - U

SA – SE – SI – SO – SU

 

Impariamo qualche parola che inizia con la lettera ESSE:

SALE  -   SASSO

SEDIA   -  SERPENTE

SICILIA  -   SIEPE

SOLDI   -  SOLE

SUGO   -  SUPERMERCATO

 

 

 

 

 

 

Per leggere bene dovete fare così:

 SAALEE      SEERPEENTEE

 

SIIEEPEE       SOOLEE       SUUGOO

 È un esercizio! Dovete farlo spesso, molto spesso!

 

 Passiamo alla TI. La TI si chiama TI, si pronuncia T

Impariamo la consonante TI insieme alle vocali A - E – I – O - U

TA – TE – TI – TO – TU

 

Impariamo qualche parola che inizia con la lettera TI:

TAVOLO  -  TAZZA

TELEFONO   -  TESTA

TIGRE   -  TISANA

TOPO   -  TORTA

TUBO  -   TULIPANO

 

Per leggere bene dovete fare così:

 TAVOLO – TELEFONO

 

TIGRE – TOPO - TUBO

È un allenamento,  è come andare in palestra, ve lo dico sempre e ve lo dico anche oggi!

 

 

E per chiudere, come sempre, vi propongo una canzone:

 

AZZURRO

 

Canta Adriano Celentano

https://www.youtube.com/watch?v=48_d2OiCVUU

 

Fate attenzione alla pronuncia, ascoltate e poi leggete il testo ad alta voce!

 

E da Latina è tutto, grazie per essere stati con me!

 

 

AZZURRO
TESTO DELLA CANZONE "AZZURRO"
AZZURRO.pdf
Documento Adobe Acrobat [40.7 KB]

Le consonanti V e Z

Buongiorno!

Come va? Siete pronte? Siete pronti?

Continuiamo a studiare le consonanti.

Prima però ripetiamo le consonanti che abbiamo già

imparato:

·      la B come BARATTOLO

·      la D come DETERSIVO, per lavare i panni, per lavare i piatti, IL DETERSIVO

·      la F come FORBICI, ECCOLE! LE FORBICI, PER TAGLIARE

·      la L come LAMPADINA,

·      la M come MOLLETTA o anche come…dove l’ho messo? Eccolo qui! MESTOLO

·      la N come NASTRO

·      la P come PENTOLA o anche come PETTINE

·      la R come RADIO

·      la S come SPAZZOLA per i capelli o SPAZZOLINO per i denti

·      la T come TOPO

 

Ma adesso andiamo avanti

Abbiamo studiato le vocali, ripetiamole ancora una volta insieme:  A – E - I – O – U

 

Cosa studiamo oggi?

Oggi studiamo la VI e la ZETA

 

La VI si chiama VI, si pronuncia V.

Impariamo la consonante VI insieme alle vocali A - E – I – O - U

VA – VE – VI – VO – VU

 

Impariamo qualche parola che inizia con la lettera VI:

VASO  -  VALIGIA

VESTITO  -  VECCHIA              

VIOLINO   -  VIGNA

VOLANTE  -  VOLPE  

VULCANO

                                                                        

Per leggere bene dovete fare così:

VAASOO      VEESTIITOO       VIIOOLIINOO VOOLAANTEE         VUULCAANOO

 

Vi ricordate? È un esercizio!

Dovete farlo spesso, molto spesso!

 

Passiamo alla ZETA. La ZETA si chiama ZETA, si pronuncia Z.

Impariamo la consonante ZETA insieme alle vocali A - E – I – O - U

ZA – ZE – ZI – ZO – ZU

 

Impariamo qualche parola che inizia con la lettera ZETA:

 

ZAINO   -  ZANZARA

ZEBRA   -  ZERO

ZIP                

ZOCCOLI       

ZUCCHERO  -  ZUCCA

 

Per leggere bene dovete fare così:

ZAAIINOO      ZEEBRAA      ZIIP    

ZOOCCOOLII         ZUUCCAA

E’ un allenamento, è come andare in palestra, ve lo dico sempre, ve lo ripeto anche oggi!

 

E per chiudere, come sempre, vi propongo una canzone:

 

CANTARE  IN  ITALIANO

Di Edoardo De Angelis

https://www.youtube.com/watch?v=48_d2OiCVUU

 

Fate attenzione alla pronuncia, alle vocali, ascoltate e poi leggete il testo ad alta voce!

 

E da Latina è tutto, grazie per essere stati con me!

CANTARE IN ITALIANO
TESTO DELLA CANZONE "CANTARE IN ITALIANO"
CANTARE IN ITALIANO.pdf
Documento Adobe Acrobat [35.8 KB]

La consonante Q

Buongiorno!

Come va? Siete pronte? Siete pronti?

Continuiamo a studiare le consonanti.

Vogliamo ripetere tutto quello che abbiamo imparato?

Iniziamo dalle vocali?

Le ripetiamo insieme?

 

A – E - I – O – U

 

Ricordate le consonanti? Le vediamo insieme ancora una volta?

 

la B, come BOCCA  o come BARATTOLO

la D, come DENTI o come DETERSIVO,

la F, come FRONTE o come FORBICI,

la L, come LABBRA o come LAMPADINA,

la M come MENTO, MENTO o come MANO o come MOLLETTA, MOLLETTA o come MESTOLO

la N come NASO o come NASTRO

la P come PALPEBRE o come PENTOLA, PENTOLA o come PETTINE, PETTINE

la R come RADIO, RADIO

La S come SPAZZOLA per i capelli o SPAZZOLINO … no questo è il pettine! SPAZZOLINO per i denti

La T come  TAPPO, la T come  TAPPO, la T come  TAPPO, ECCO QUESTO È IL TAPPO, T come  TAPPO o come TOPO, T come TOPO

La V come VENTAGLIO, V come VENTAGLIO, la V come VENTAGLIO

La Z come ZAINO, la Z come ZAINO.

 

CI SONO ALTRE CONSONANTI:

 

la C

la G

la ACCA

la Q

 

Studiamo subito la QU

 

La QU sta sempre insieme alla vocale U.

SEMPRE INSIEME.

ATTENZIONE

Sulla tastiera del telefono oppure sulla tastiera del computer la Q e la U non stanno insieme

 

DOBBIAMO SCRIVERE PRIMA LA Q E POI LA U

PRIMA LA Q E POI LA U

 

Poche parole iniziano con la QU

 

QUADRO

QUESTO È UN QUADRO

 

C’È ANCHE QUATTRO

O ANCHE QUINDICI

O ANCHE QUADRATO

 

QUATTRO

QUINDICI

QUADRATO

 

Ci fermiamo qui, ripetete tante volte le lettere che abbiamo studiamo e anche oggi vi saluto con una canzone:

 

IL MONDO – CANTA JIMMY FONTANA

 

https://youtu.be/awxEZNQkdH8

 

Ascoltatela bene, ascoltate bene le vocali e poi leggete il testo ad alta voce.

 

E da Latina è tutto, grazie per essere stati con me.

 

IL MONDO.pdf
Documento Adobe Acrobat [23.9 KB]

Buongiorno! COME STATE? TUTTO BENE?

 

Buongiorno anche da Biscotto.

BISCOTTO! SALUTA! DI’ CIAO!

 

Cosa studiamo oggi:  

oggi studiamo la consonante

C e la consonante H

 

La C si scrive C e si legge ….

Ci sono due modi di leggere la CI

Dipende da quale lettera sta dopo la C

 

INIZIAMO DALLE VOCALI

Ripetiamo ancora una volta insieme le vocali

 

A  E   I   O   U 

 

Vediamo prima le vocali

 

A  O  U

 

C+A= CA

CA come CANE

CA come CALZINI

CA come CAPPUCCINO

CA come CAPPELLO

 

C+O= CO

CO come COLLANA

CO come CORNETTO

CO come COPERCHIO

CO come COPERTA

 

C+U= CU

CU come CUCCHIAIO

CU come CUCINA

CU come CUORE

 

Mancano la E e la I

 

Cosa succede con la E e la I ?

 

C+E = CE

 

C+I = CI

 

Qualche parola con CE?

 

CESTO

CENTO

CERVO

 

Qualche parola con CI?

 

CINQUE

CITOFONO

CIPOLLE

 

Quindi abbiamo due suoni diversi per la consonante C

CANE

CESTO

COPERTA

CIPOLLE

CUORE

 

Oppure

 

CAPPELLO

CENTO

CORNETTO

CITOFONO

CUCCHIAIO

 

Ma non finisce qui, c’è altro!

 

C+E= CE

MA

C+H+E= CHE

 

Proviamo a vedere dove troviamo CHE?

Lo troviamo quando chiediamo:

CHE   COSA?

CHE   VUOI?

CHE    FAI?

CHE   DICI?

 

C+I = CI

C+H+I= CHI

 

Lo troviamo quando chiediamo:

 

CHI  E’?

CHI   SEI?

 

E poi troviamo CHI

 

CHIAVE

 

OCCHI

 

E se dopo la C c’è una consonante?

La R o la L?

Se dopo la C c’è una consonante il suono è sempre C

 

CROSTATA

 

BICICLETTA

 

Ci fermiamo qui, vi saluto come sempre con una canzone:

 

MERAVIGLIOSO canta Domenico Modugno

https://www.youtube.com/watch?v=vB2BKS-5Qvs

Ascoltate bene e poi leggete il testo ad alta voce.

 

E da Latina è tutto, grazie per essere stati con me e con Biscotto!

 

MERAVIGLIOSO.pdf
Documento Adobe Acrobat [67.7 KB]

La consonante G

 

BUONGIORNO!

COME VA? SIETE PRONTE? SIETE PRONTI?

OGGI LA LEZIONE È PIUTTOSTO LUNGA!

 

Cosa studiamo oggi:

oggi studiamo la consonante

GI

 

La G si scrive G e si legge ….

 

Ci sono quattro modi di leggere la GI

Dipende da quale lettera sta DOPO la G

 

INIZIAMO DALLE VOCALI

Ripetiamo ancora una volta insieme le vocali ?

A  E   I   O   U 

 

Vediamo la G seguita dalle vocali

A  O  U

 

G+A= GA

GA come GATTO

GA come GALLERIA

GA come GABBIA

 

G+O= GO

GO come GOMITO

GO come GOCCIA

GO come GONNA

 

G+U= GU

GU come GUFO

GU come GUANCIA

GU come GUANTI

 

Mancano la E e la I

 

Cosa succede con la E e la I ?

Cosa succede se dopo la G c’è la E o la I ?

 

G+E = GE

GE come GELATO

GE come GESSO

 

G+I = GI

GI come GIRAFFA

GI come GINOCCHIO

 

Quindi abbiamo due suoni diversi per la consonante G

GATTO  -   GELATO   -    GIRAFFA  -  GONNA  -  GUFO

 

Oppure

 

GALLERIA  -  GESSO -  GINOCCHIO  -  GOMITO  -  GUANCIA

 

Ma non finisce qui!

C’è dell’altro!

 

G+E= GE

 

MA

 

G+H+E= GHE

 

GHE come SPAGHETTI

 

 

G+I = GI

G+H+I= GHI

 

GHI come GHIACCIO

 

 

PENSATE CHE ABBIAMO FINITO?

E se dopo G c’è una consonante?

 

Se dopo la G c’è la consonante L e subito dopo la vocale I

il suono è GLI

 

GLI come AGLIO

GLI come FOGLIA

GLI come VENTAGLIO

 

E…FINITO ?  NO !

 

Se dopo la G c’è la consonante N

Il suono diventa GN

 

GN  come CASTAGNE

GN  come CIGNO

GN  come LAVAGNA

 

Ci fermiamo qui? La G è stata molto impegnativa!

 

Ci fermiamo qui, ma come sempre vi saluto con una canzone:

 

SI PUÒ DARE DI PIÙ

cantano

Umberto Tozzi, Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri

https://www.youtube.com/watch?v=2TCoSBzS0B8

 

Ascoltate bene e poi leggete il testo ad alta voce.

 

E da Latina è tutto, grazie per essere stati con me!

 

SI PUÒ DARE DI PIÙ.pdf
Documento Adobe Acrobat [78.7 KB]

La consonante G

 

BUONGIORNO!

COME VA? SIETE PRONTE? SIETE PRONTI?

OGGI LA LEZIONE È PIUTTOSTO LUNGA!

 

Cosa studiamo oggi:

oggi studiamo la consonante

GI

 

La G si scrive G e si legge ….

 

Ci sono quattro modi di leggere la GI

Dipende da quale lettera sta DOPO la G

 

INIZIAMO DALLE VOCALI

Ripetiamo ancora una volta insieme le vocali ?

A  E   I   O   U 

 

Vediamo la G seguita dalle vocali

A  O  U

 

G+A= GA

GA come GATTO

GA come GALLERIA

GA come GABBIA

 

G+O= GO

GO come GOMITO

GO come GOCCIA

GO come GONNA

 

G+U= GU

GU come GUFO

GU come GUANCIA

GU come GUANTI

 

Mancano la E e la I

 

Cosa succede con la E e la I ?

Cosa succede se dopo la G c’è la E o la I ?

 

G+E = GE

GE come GELATO

GE come GESSO

 

G+I = GI

GI come GIRAFFA

GI come GINOCCHIO

 

Quindi abbiamo due suoni diversi per la consonante G

GATTO  -   GELATO   -    GIRAFFA  -  GONNA  -  GUFO

 

Oppure

 

GALLERIA  -  GESSO -  GINOCCHIO  -  GOMITO  -  GUANCIA

 

Ma non finisce qui!

C’è dell’altro!

 

G+E= GE

 

MA

 

G+H+E= GHE

 

GHE come SPAGHETTI

 

 

G+I = GI

G+H+I= GHI

 

GHI come GHIACCIO

 

 

PENSATE CHE ABBIAMO FINITO?

E se dopo G c’è una consonante?

 

Se dopo la G c’è la consonante L e subito dopo la vocale I

il suono è GLI

 

GLI come AGLIO

GLI come FOGLIA

GLI come VENTAGLIO

 

E…FINITO ?  NO !

 

Se dopo la G c’è la consonante N

Il suono diventa GN

 

GN  come CASTAGNE

GN  come CIGNO

GN  come LAVAGNA

 

Ci fermiamo qui? La G è stata molto impegnativa!

 

Ci fermiamo qui, ma come sempre vi saluto con una canzone:

 

SI PUÒ DARE DI PIÙ

cantano

Umberto Tozzi, Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri

https://www.youtube.com/watch?v=2TCoSBzS0B8

 

Ascoltate bene e poi leggete il testo ad alta voce.

 

E da Latina è tutto, grazie per essere stati con me!

 

LA PRIMA COSA BELLA.pdf
Documento Adobe Acrobat [44.9 KB]

IL PATTO DI MISAMBOR

     IL PATTO DI MISAMBOR

Pianeta Terra, anno 12065. Dopo millenni di battaglie tra tecnologici, ambientalisti e religiosi viene firmato il Patto di Misambor grazie al quale l’uomo dovrebbe vivere felice e in pace per l’eternità. Infatti per i primi secoli le cose vanno esattamente così. Ma “eternità” è parola grossa da digerire: per questo motivo nel Patto di Misambor vengono inserite due clausole: la prima, richiesta dagli ambientalisti, esige che comunque sia previsto un ciclo nascita-crescita-maturità-vecchiaia. La seconda, richiesta dai religiosi e ben più complessa, sancisce la possibilità della morte. Qualunque essere umano muore nel momento in cui sulla terra nessuno gli vuole più bene.

Non c’è neanche uno straccio di astronave in questo romanzo ambientato tra diecimila anni, né si va a passeggio tra le stelle e tantomeno tra le scimmie. In fondo l’umanità riesce sempre a superare se stessa.

 

Autore: Maria Corsetti

Titolo: Il Patto di Misambor

Editore: Falco Editore

Anno di pubblicazione: 2012

Pagine: 112

Prezzo: 10 euro

Copertina di Lorenzo Moriconi

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Maria Corsetti 04100 LATINA